“Inbound” o “Digital” Marketing? Differenze e Benefici per i Professionisti

Che tu sia o meno un professionista informato può esserti capitato di aver sentito parlare di “Inbound Marketing” e sicuramente di “Digital Marketing” (“Marketing Digitale”) e visto che per i più i due termini sono spesso quasi del tutto sconosciuti, così come i benefici che questi approcci al marketing possono apportare alla proprià attività professionale, oggi voglio darne in breve delle definizioni, spiegarne le differenze e metterne in risalto i vantaggi.

Aggiungo che forse la domanda più importante che ci si può fare è quale dei due apporti maggiore valore nel lungo termine alla propria attività professionale, quindi vale decisamente la pena di affontare il tema in maniera un pò estensiva.

Il Marketing Digitale e l’Inbound Marketing (letteralmente, “marketing in entrata“) sono emersi come due dei metodi più efficaci per alimentare la crescità del volume di affari e la redditività complessiva per i professionisti nello scenario attuale del marketing online e mentre spesso questi due concetti sono utilizzati in modo intercambiabile ognuno di essi invece portà con sè delle peculiarità che è bene mettere in evidenza.

Capirne le differenze e saper dare una definizione esatta a queste due discipline del marketing è un elemento chiave quando ci si deve approcciare al problema di come affrontare la crescita della propria attività di studio per i prossimi anni e con particolare riguardo all’approccio innovativo al marketing fornito dall’inbound.

Vediamo quindi i principali elementi distintivi cercando di capire quale sia la migliore strategia per ottenere risultati duraturi per la tua attività professionale.

Il Marketing Digitale in sintesi

Secondo il Digital Marketing Institute, il Marketing Digitale è un termine ombrello che fa riferimento alle tattiche, ai canali ed alle piattaforme che gli studi professionali possono utilizzare online per raggiungere clienti attuali e potenziali ed offrire loro valore.

Personalmente (ma sono veramente in buona compagnia) preferisco guardare al Marketing Digitale come ad un sottoinsieme o segmento di un approccio più globale chiamato “Inbound Marketing”.

Tra le tipologie di tattiche utilizzabili sotto l’ombrello del marketing digitale possiamo citare la progettazione web orientata alla crescita, la SEO (“Search Engine Optimization”), l’email marketing, il content marketing, la pubblicità PPC, la marketing automation e molto altro ancora.

Uno dei principali benefici del Marketing Digitale è che permette di vedere i risultati di qualsiasi attività in tempo reale.

E’ abbastanza evidente che un’attività di marketing tradizionale come la pubblicazione di un annuncio pubblicitario su un giornale o su una rivista specializzata non dia alcun risultato preciso in merito a quanti dei potenziali lettori abbiano realmente prestato attenzione a quell’annuncio e non consenta quindi di quantificare con esattezza quante e quali opportunità di fare nuovo business ne derivino.

Con il Marketing Digitale al contrario si può misurare con discreta precisione il ritorno sull’investimento effettuato (ROI, “Return On Investment”) per ogni attività di marketing online intrapresa ed utilizzando poi software di marketing intelligence è possibile dare un volto a visitatori anonimi del proprio sito e capire meglio quali siano i reali interessi del proprio pubblico in base alle pagine del sito che vengono visitate.

Il Marketing Inbound è una strategia, non una tattica

L’Inbound Marketing, d’altro lato, è un approccio olistico e strategico al marketing che ha alle spalle una metodologia ben ragionata che include la creazione di esperienze più personalizzate ed educative sia per i clienti esistenti che per quelli potenziali.

Hobtspot, l’azienda americana produttrice dei migliori software di marketing reperibili sul mercato che ha coniato il termine, scrive a proposito del Marketing Inbound:

“L’Inbound Marketing è una metodologia che usa il marketing per portare i potenziali clienti a bussare alla tua porta, piuttosto che sprecare tempo, energie e risorse in forme di marketing tradizionali (“Outbound”, cioè di “Marketing in Uscita”) che ti costringono ad una vera e propria lotta a caccia di attenzione e riscontri con messaggi ed iniziative rivolte verso un pubblico generico e non qualificato come “di valore” per la tua attività professionale ed i cui ritorni non sono esattamente quantificabili.

L’Inbound Marketing è strettamente correlato alla creazione e condivisione di contenuti con il tuo pubblico e l’intero mondo online, contenuti intenzionalmente e specificamente progettati per attirare l’attenzione dei tuoi clienti ideali e far sì che continuino a interessarsi a te e cercarti magari per ottenere qualcosa in più.

Comparandolo con il Marketing Digitale, il Marketing Inbound può essere descritto come una metodologia strategica che prevede l’esecuzione di tattiche di Marketing Digitale che diventano strumentali alla costruzione di una nuova e più efficace esperienza utente.”

In sintesi potremmo dire che il Marketing Inbound è una strategia volta a creare interesse e consenso utilizzando le tattiche, i canali e gli strumenti offerti dal Marketing Digitale per far sì che sia il tuo pubblico a cercare te e non il contrario.

Utilizzando una metafora “militaresca”, per vincere una guerra serve una strategia (Marketing Inbound), per vincere una battaglia servono delle tattiche (Marketing Digitale).

Comunque per ottenere successo con l’Inbound c’è bisogno di qualcosa in più che la creazione di contenuti ragionati e da “leader di pensiero”, di fare blogging sulle materie pertinenti alla tua attività professionale e di una strategia di Social Media Marketing ben confezionata.

Tutte queste tattiche, canali e strumenti non funzionano “di per sè” ma devono essere accuratamente integrati e devono puntellarsi e sostenersi reciprocamente per il raggiungimento del fine ultimo dell’Inbound che è quello di trasformare un perfetto sconosciuto prima in un cliente pagante per poi renderlo il tuo primo sostenitore.

In definitiva, il Marketing Inbound è una metodologia composta di fasi differenti che utilizzano le risorse fornite dal Marketing Digitale per permettere alle persone di entrare in un “ciclo vitale” che le porti progressivamente dallo stato di “sconosciuto” a “sostenitore” percorrendo progressivamente una serie di stati intermedi.

Il tutto può essere riassunto sinteticamente nell’immagine sottostante.

Inbound Marketing

Come si può vedere, l’approccio Inbound consente di:

  • Attrarre (“attract”) perfetti sconosciuti per convertirli in visitatori del sito
  • Convertire (“convert”) i visitatori in potenziali clienti
  • Convertire i potenziali clienti in clienti paganti (“close”)
  • Coltivare il rapporto con i clienti (“delight”) per trasformarli in sostenitori (e fonti di ulteriori potenziali clienti)

Come mostrato in figura tutte le risorse del Marketing Digitale vengono utilizzate in ogni fase della metodologia Inbound per guidare il tuo pubblico lungo il percorso del loro “ciclo di vita” in relazione alla tua attività professionale fino alla “chiusura del cerchio”: il passaggio da sconosciuti a tuoi sostenitori.

Devi scegliere tra Marketing Inbound o Digitale per il tuo studio professionale?

Da quanto detto sopra è evidente che secondo questo approccio il Digitale è uno strumento dell’Inbound ed i professionisti possono trarre i maggior benefici da una strategia unificata che integri le opportunità fornite da entrambi per poter posizionare meglio l’attività del proprio studio e competere con maggior successo nel mercato aumentando la qualità della propria base di clienti.

Considerazioni finali

Il Marketing Inbound fa uso di tutte le sfaccettature del Marketing Digitale e le collega ed unisce in un percorso che fa inizialmente presa su un pubblico di potenziali clienti prorio all’inizio del loro percorso decisionale finalizzato all’acquisto di servizi professionali.

Questo pubblico acquisisce consapevolezza rispetto ai propri bisogni o problemi, fa ricerche su come assecondarli o risolverli, trova risposte ed effettua decisioni di acquisto.

Se ti fai trovare al posto giusto nel momento giusto in questo loro percorso e sei in grado di farti notare e corrispondere alle loro esigenze, è probabile che tu riesca a convertirne una parte in clienti paganti.

E tu?

Forse hai sentito parlare di Marketing Digitale. E di Inbound Marketing?

Lo trovi un approccio al marketing interessante e potenzialmente redditizio per la tua attività professionale?

Note Sull'Autore:

Sono un ingegnere e dal 1994 mi occupo con entusiasmo di Comunicazione e Marketing su Internet. Oggi rivolgo la mia consulenza in via quasi esclusiva a professionisti e studi professionali di qualunque settore. Quando non sono davanti al mio PC mi diletto a passeggiare con la mia dolcissima cagnolina Lilli o ad incrementare una delle mie numerose collezioni in qualche mercatino dell'antiquariato

Lascia Un Commento

Send this to a friend